La carta corrente della metropolitana di Barcellona è un efficace ibrido.

La rappresentazione schematica è dovuta in parte all’impianto urbanistico della città stessa, a scacchiera, e in parte all’influenza della cartografia dei trasporti classica. Gli angoli sono quasi sempre a 45°, fatta eccezione per le linee che affiancano l’Avinguda Diagonal e ne seguono l’inclinazione a 30°, le stazioni sono segnate con trattini mentre gli scambi con cerchi neri con l’occhio bianco che si allargano in base all’estensione della stazione, le curve standardizzate.

mappa metropolitana barcellona

La prima versione della mappa metropolitana Barcellona risale al 1966, e in essa vengono rappresentati in prospettiva i landmark della città. La mappa del 1983 è la prima a potersi definire ibrida e a mettere in relazione più mezzi di trasporto.

Barcellona è la prima in Spagna ad essere dotata di una rete ferroviaria urbana. L’anno di nascita è il 1848, quando fu attivata la prima linea, oggi parte della R1, mentre il 1916 segna l’apertura della prima linea di tram, il 1929 è l’anno della prima corsa nel sottosuolo.

mappa metropolitana barcellona