cuba havana habana l'avana

Habana Centro – 14:00

L’Avana è un’enorme metropoli, la più grande capitale dei Caraibi. La città si estende per chilometri. Il centro si divide tra i quartieri di Habana Veja, Habana Centro e Vedado. Il centro è caratterizzato dai decadenti palazzi dai colori accesi. Le vie di questa parte della città sono poco turistiche e veramente vissute dai cubani.

 

cuba havana habana l'avana

Paseo del Prado, Habana Veja – 11:00

La Rivoluzione cubana si è compiuta solo negli anni 60, è stato un evento storico recente. La popolazione anziana del paese ha vissuto la guerra civile e la costruzione della società socialista sull’isola.

 

cuba havana habana l'avana

cuba havana habana l'avana

Habana Veja – 17:00

La popolazione cubana è multietnica e multiculturale. Cuba è un ottimo esempio di integrazione e società aperta. I colori della pelle si fondono così come le tradizioni, gli usi, i costumi e le religioni.

Gli ex schiavi arrivati dall’Africa sono stati tra i primi in America a conquistare la libertà e la parità dei diritti dei discendenti dei coloni europei. La società socialista ha ancora più omogeneizzato e reso paritaria la popolazione. A L’Avana c’è anche una consistente comunità cinese.

La religione cristiana, preponderante, si è fusa con i riti animalisti, dando vita alla Santeria, in cui santi cristiani e divinità del continente africano si sono mescolate, e la magia si è unita all’incenso.

cuba havana habana l'avana

cuba havana habana l'avana

Habana Veja – 13:00

La Floridita e La Bodeguita del Medio sono due locali istituzioni di Cuba. Sono presi d’assalto dai turisti, gli unici che possono permettersi di pagare daiquiri e mojito ai prezzi a cui vengono serviti. Rappresentano la dicotomia della società cubana, divisa tra la povertà e mancanza di beni che affligge la popolazione e la ricerca di un’ostentata “occidentalità” nelle trappole per turisti.

 

cuba havana habana l'avana

cuba havana habana l'avana

cuba havana habana l'avana

Habana Veja – 16:00

Jineteros è il termine coniato a Cuba per tutti gli abitanti che cercano di relazionarsi ai turisti. Molti cubani cercano di fare amicizia ed entrare in contatto coi turisti per cercare di ottenere qualche regalo o denaro. Nessuno oserà mai farvi del male, la criminalità è praticamente inesistente, ma comunque bisogna fare attenzione. La polizia tiene tutto sotto controllo, fermando e identificando i cubani che si accompagnano ai turisti.

 

cuba havana habana l'avana

Habana Veja – 13:00

Sull’isola bisogna continuamente contrattare per taxi, acquisti nei negozi e servizi. I cubani cercano di poter ottenere maggior guadagni possibili dai turisti. A Cuba coesistono due valute, una utilizzabile solo dai turisti che vale molto in confronto ai pesos in tasca ai locali.

cuba vinales

Tania, la nostra host a Viñales si riposa dopo aver preparato la nostra colazione.

Viñales – 08:00

I cubani aprono le proprie case ai turisti, mettendo in affitto alcune delle loro stanze, le case particular sono un ottimo modo per entrare a pieno nella quotidianità della gente locale e sentirsi a contatto con l’anima di Cuba. Gli host offrono anche ottime colazioni e pranzi e cene preparati in casa.  Si mettono a disposizione come agenzie viaggio, aiutando i turisti nella programmazione del viaggio, consigliando e prenotando pernottamenti in case particular di altre città grazie ai loro contatti.

 

cuba trinidad cubatur

Meggie ci ha aiutato nella prenotazione dei nostri giorni al mare.

Trinidad – 09:00

Al contrario delle case particular, gli hotel cubani sono principalmente statali e alla ricerca di occidentalità, per voler restituire al mondo un’immagine “conformistica” della nazione. In città i pernottamenti in hotel hanno costi molto elevati, più contenuti nei resort al mare. Quest’ultimi sono spesso in aree turistiche vietate ai cubani. I Cayo del Nord hanno delle vere dogane al cui controllo passano solo i turisti.

 

cuba vinales

Trinidad – 13:00

La società socialista è pregna di propaganda. Immagini, storie e motti echeggiano per tutta l’isola tra i cartelloni sulle strade, i murales, la radio, la tv e i banchi di scuola.

 

cuba trinidad

cuba trinidad