Dal 2010 il passaporto è diventato elettronico, secondo normativa europea, contiene un microchip nella copertina, ha una validità di 10 anni e per fare passaporto bisogna recarsi nelle questure sul territorio italiano e nelle rappresentanze diplomatiche e consolari all’estero.

Il microchip contiene le informazioni relative ai dati anagrafici, la foto e le impronte digitali.

Fare passaporto: dove presentare la domanda

Per il passaporto bisogna recarsi negli uffici che fanno riferimento alla propria città di residenza tra:

  • Questura
  • Commissariato di Pubblica Sicurezza – Ufficio Passaporti
  • Stazione dei Carabinieri

In molti comuni, come per esempio dove ho fatto la mia richiesta, a Milano, non è possibile recarsi direttamente negli uffici (anche se la legge prevede che ci sia questa possibilità) ma va prenotato un appuntamento sul sito: https://www.passaportonline.poliziadistato.it.

La prima data disponibile potrebbe essere anche dopo due, tre mesi come è capitato a me. Se hai già definito le date del tuo viaggio non tardare con la richiesta del passaporto e portati avanti di qualche mese.

Sul sito della Polizia è possibile anche avviare la procedura per fare passaporto online.

 

Fare passaporto all’estero

Chi deve richiedere il passaporto dall’estero deve fare riferimento al sito online del Ministero degli Affari Esteri http://www.esteri.it/MAE/IT/Italiani_nel_Mondo/ServiziConsolari/Documenti_di_Viaggio/

Documenti per fare passaporto

  • Modulo stampato della richiesta di passaporto
  • Documento di riconoscimento valido, portando con sé l’originale e una fotocopia
  • 2 Foto formato tessera identiche e recenti secondo le regole per il passaporto
  • Ricevuta del pagamento di 42,50 € con bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro, causale: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. In posta ci sono dei bollettini già pre-compilati
  • Marca da bollo di € 73,50, acquistabile in tabaccheria
  • Stampa della ricevuta della prenotazione dell’appuntamento

Fino al 2014 andava pagata una tassa annuale di 40,29 €, che ora è stata abolita.

Rinnovo del passaporto

Se hai già un passaporto e devi rinnovarlo perché si è deteriorato o è scaduto devi recarti negli uffici preposti con i documenti precedenti accompagnati dal vecchio passaporto.

Se l’hai smarrito o hai subito un furto devi avere con te i documenti precedenti accompagnati dalla denuncia.

Tempistiche di rilascio del passaporto

Dopo l’appuntamento in ufficio e il rilascio dei documenti il passaporto verrà rilasciato nel momento stesso della richiesta, dopo pochi giorni o anche al passare di 1 mese. Io per esempio ho aspettato un intero mese, anche se c’è da dire che ho fatto richiesta in piena estate ad agosto.

Il ritiro può avvenire direttamente nell’ufficio della richiesta (puoi contattare telefonicamente l’ufficio per controllare lo stato della pratica) o con una consegna al tuo domicilio. Il servizio Passaporti a domicilio è gestito da Poste Italiane e ha un costo di 8,20 € da pagare con contrassegno alla consegna.